GIANCARLA FRARE. UT SCULPTURA

GIANCARLA FRARE. UT SCULPTURA

Fondazione Umberto Mastroianni

Castello di Ladislao piazza Caduti dell’aria Arpino

12 novembre 2016 – 19 febbraio 2017

Inaugurazione sabato 12 novembre ore 17,00

Sabato 12 novembre 2016 ore 17:00 presso il Castello di Ladislao di Arpino, sede della Fondazione Umberto Mastroianni, che accoglie la più ricca e rappresentativa eredità di uno dei più eclettici e geniali scultori del ‘900 e la memoria di un’intera famiglia di artisti, i Mastroianni, apre al pubblico Giancarla Frare. Ut sculptura, mostra curata da Loredana Rea.

L’evento visibile fino al 19 febbraio 2017 propone un suggestivo percorso nella ricerca artistica di una delle artiste italiane più interessanti. Le trenta opere presenti in mostra sono una stringente selezione dei lavori creati negli ultimi dieci anni, a sottolineare il profondo legame con la scultura e il senso plastico della forma, intrinseco alle ragioni pittoriche di un linguaggio intenso e sempre coerente a se stesso.

Sono fogli, anche di grandi dimensioni, realizzati con inchiostri e pigmenti naturali, che definiscono immagini dal forte sapore tettonico e litico e trasmettono prepotentemente l’equilibrio tra posizioni di pensiero e necessità del fare.

Le opere scelte a sintetizzare la vocazione plastica di Frare compongono una sorta di “geografia di frontiera”, sono infatti quasi paesaggi lunari e mineralizzati, pur al di là di ogni suggestione e allusività figurale, in cui lo sguardo può insinuarsi alla ricerca delle ragioni della quotidianità. Attori silenziosi e immobili di queste terre, realmente percorse e vissute o solamente immaginate, sono pietre, ora selvaggiamente geologiche ora monconi e frantumi di un passato che segna le infinite distese dalla luce incerta, improvvisamente ferite da segni che lasciano presagire possibili dinamismi.  Sono i luoghi del “non più e non ancora” , frequentati da rari viaggiatori, che mai si lasciano vedere, tanto cari all’artista e ai poeti mitteleuropei - come Trakl e Celan – che spesso l’hanno accompagnata, nutrendo la pittura, l’incisione, la fotografia e le esperienze nella poesia e nella letteratura.

Il catalogo, edito dalla Fondazione Mastroianni, si avvale dei contributi critici di Carlo Fabrizio Carli, Franco Fanelli, Daniela Fonti, per restituire la complessità di un percorso di ricerca che Giancarla Frare ha sviluppato in un trentennio di attività, accogliendo stimoli e suggestioni di natura differente.

Di origine veneta,Giancarla Fraresi è formata alle Accademie di Napoli, Urbino e Venezia. Presente dal 79 al 1987 con continuità nelle mostre della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, è Borsa  di Studio (1981) del Museo d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro. Ha realizzato un’ininterrotta attività espositiva che la vede presente in mostre individuali e di gruppo in Italia, Europa, America, Medio ed Estremo Oriente. Le opere di Giancarla Frare sono presenti nelle collezioni permanenti di Musei e Fondazioni in Europa e America. Tra le più significative : Graphishe Sammlung Albertina, Vienna; Museo del Castello Sforzesco, Milano; Museo di Arte Contemporanea Luigi  Pecci, Prato; Istituto Nazionale per La Grafica, Roma; Museo di Ca’ Pesaro, Venezia; Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; Portland Art Museum, USA; Musei Civici di Bassano del Grappa, Museo Remondini; Civica Raccolta di Arte Contemporanea di Erice; Museu Do Douro, Portogallo; The City Gallery, Uzice, Serbia; Galleria degli Uffizi Firenze

Evento Giancarla Frare. Ut sculptura

Curatela

Luogo

Loredana Rea

Castello di Ladislao

piazza Caduti dell’aria, Arpino (Fr)

Apertura al pubblico

dal 12 novembre 2016 al 19 febbraio 2017

Orario

martedì - sabato  9.30 – 12.30

sabato e domenica  16.00 – 18.00

Organizzazione

Fondazione Umberto Mastroianni

telefono: 0776848105

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.fondazionemastroianni.it

facebook Fondazione Umberto Mastroianni

 

CRESCERE AL MUSEO

CRESCERE AL MUSEO

Percorsi didattico-creativi

Fondazione Umberto Mastroianni

Castello di Ladislao piazza Caduti dell’aria Arpino

9 - 15 - 30 ottobre 2016

dalle ore 16,30

In occasione della Giornata delle Famiglie al Museo, della Giornata del Contemporaneo 2016 e di Halloween al Castello, la Fondazione Umberto Mastroianni propone visite guidate e partecipate alla collezione permanente e alle mostre temporanee, ma anche attività didattico-educative, progettate con l’intento di promuovere la conoscenza dell’arte contemporanea e la frequentazione museale.

Domenica 9 ottobre Giornata delle Famiglie al Museo - FAMU lo staff della Fondazione con la collaborazione dell’Area dei Sevizi educativi e didattici offre al pubblico negli orari di apertura un’occasione per godere dell’arte in famiglia, per imparare, crescere e confrontarsi con gli altri, per creare, inventare e divertirsi, lasciando nei più piccoli e nei grandi la voglia di ripetere l'esperienza di sentirsi al museo come a casa propria, così da far nascere un'affezione per il luogo e il desiderio di avanzare proposte e idee.

Le visite guidate alla Donazione Umberto Mastroianni e alle mostre temporanee Vincenzo Ludovici. Nel blu, lentamente  e Gaetano Zampogna. Reality, effettuate a piccoli gruppi da personale specializzato,  precederanno l’inaugurazione dell’esposizione Ren Wendong. Segni di loto, che  propone una suggestiva selezione di opere dell’artista cinese, raffinato interprete della tecnica tradizionale della pittura a inchiostro. Dalle ore 16,30 prende il via Carte all’aria, durante il quale i partecipanti decoreranno con materiali messi a disposizione dal Museo delle grandi carte da gioco, con cui iniziare e portare a termine una partita o costruire castelli da mandare all’aria.

Sabato 15 ottobre  Giornata del Contemporaneo - AMACI 2016 la Fondazione Umberto Mastroianni propone visite guidate e partecipate alla collezione e alle esposizioni temporanee e dalle 16,30 un percorso creativo-laboratoriale aperto a utenti di ogni età: Arte libera tutti. Si parte dalla riflessione proposta da AMACI per quest’anno di superare divisioni e confini in nome di un confronto che permetta di riscoprire il valore della libertà e il rispetto per l’altro. L’arte allora si propone come luogo di sconfinamenti e di nuove armonie attraverso realizzazioni di opere collettive, in cui ognuno può lasciare il proprio segno accanto a quello di altri.

Per la seconda edizione di Halloween al Castello, oltre alle visite guidate e partecipate alla collezione permanente e alle esposizioni temporanee, i Servizi educativi e didattici della Fondazione ripropongono il laboratorio che lo scorso anno ha riscosso grande successo di pubblico Dolcetto o scherzetto? Ad arte un percorso di gioco e approfondimento, attraverso attività pratico-creative rivolte ai bambini di ogni età, perché possano accostare con fantasia l'arte, le diverse tecniche e i particolari aspetti delle opere esposte tra le volte di uno dei complessi storici più affascinanti del territorio arpinate. Domenica 3o ottobre dalle ore 16,30 tutti hanno l’opportunità di lavorare con cartoni e colori a costruire “sculture” ispirate alle opere di Umberto Mastroianni, uno dei più importanti artisti del XX secolo, e scoperto una differente opportunità di trascorrere il tempo libero, scoprendo che nel cuore più antico di Arpino  c’è un luogo di incontro e di confronto in nome dell’arte.

L’ingresso è gratuito ma per le attività laboratoriali e ludico-creative è gradita la prenotazione.

 

Luogo

 

Fondazione Umberto Mastroianni

Castello di Ladislao – p.zza Caduti dell’Aria

03033 Arpino - Frosinone

Apertura al pubblico

 

FAMU domenica 9 ottobre 

AMACI sabato 15 ottobre

HALLOWEEN AL MUSEO domenica  30 ottobre

Orari

 

sabato  9,30 - 12,30   16,00 – 18,00

domenica  16,00 – 18,00

Ingresso

 

libero

Organizzazione

 

Fondazione Umberto Mastroianni

telefono: 0776848105

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.fondazionemastroianni.it

facebook Fondazione Umberto Mastroianni

 

 

Inaugurazione mostra Ren Wendong Segni di Loto

REN WENDONG SEGNI DI LOTO

Fondazione Umberto Mastroianni

Castello di Ladislao piazza Caduti dell’aria Arpino

9 ottobre 13 novembre 2016

Inaugurazione domenica 9 ottobre ore 18,00

Domenica 9 ottobre 2016 ore 18:00 presso il Castello di Ladislao di Arpino, nell’ambito delle iniziative programmate per la Giornata del FAMU, apre al pubblico Ren Wendong. Segni di loto, mostra curata da Loredana Rea, direttore della Fondazione Umberto Mastroianni.

L’evento aperto fino al 13 novembre 2016, propone una suggestiva selezione di opere dell’artista cinese Ren Wendong, vice direttore del Politecnico di Da Lian e raffinato interprete della tecnica tradizionale della pittura ad inchiostro.

 Fogli di grandi dimensioni, accolgono i segni di una cultura antica, riportando nella contemporaneità i valori della dottrina Zen, filo tenace che lega sviluppo spirituale e ricerca artistica. Il tema scelto per suggerire la complessità di un percorso d’arte e di vita è la rappresentazione del fiore di loto, che simbolicamente rappresenta la purezza, perché pur nascendo in acque paludose non è da esse macchiato, ma anche l’apertura spirituale, perché esce dall’oscurità per dispiegarsi nella pienezza della luce.

Wendong, seguendo la tradizione, con pochi mezzi – l’inchiostro di china nelle sue infinite sfumature e la carta bianca di riso – costruisce la molteplicità di una dimensione, in cui sprofondare per nutrirsi di emozioni e suggestioni. Sui fogli bianchi, infatti, i segni si animano, guizzando  in ogni direzione, per catturare lo sguardo e condurlo in profondità suggerite con maestria.

Questa mostra è un ulteriore apertura della Fondazione Umberto Mastroianni, che nel Castello Ladislao Di Arpino  accoglie la più ricca e rappresentativa eredità di uno dei più eclettici e geniali scultori del ‘900 e la memoria di un’intera famiglia di artisti, verso l’internazionalizzazione e, come scrive in catalogo il Presidente del Consiglio di Amministrazione Andrea Chietini, “rappresenta non solo la possibilità di scoprire l’incanto di un linguaggio antico eppure strettamente contemporaneo, ma anche l’occasione per intrecciare i contatti con una realtà artistica importante sebbene ancora poco conosciuta in occidente”.

A partire dalle 16,30, l’Area dei Servizi Educativi e Didattici della Fondazione, in linea con le iniziative del FAMU, propone un percorso ludico e creativo Carte all’Aria, progettato per coinvolgere le famiglie in una divertente occasione di sperimentazione creativa, per godere dell’arte in famiglia, per imparare, crescere e confrontarsi con gli altri, per creare, inventare e divertirsi, lasciando nei più piccoli e nei grandi la voglia di ripetere l'esperienza di sentirsi al museo come a casa propria.

Evento Ren Wendong. Segni di loto

Curatela

Luogo

Loredana Rea

Castello di Ladislao

piazza Caduti dell’aria, Arpino (Fr)

Apertura al pubblico

dal 9 ottobre al 13 novembre 2016

Orario

martedì - sabato  9.30 – 12.30

sabato e domenica  16.00 – 19.00

Organizzazione

Fondazione Umberto Mastroianni

telefono: 0776848105

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.fondazionemastroianni.it

facebook Fondazione Umberto Mastroianni

Scuola estiva 1-3 settembre 2016

Arpino 1-3 settembre 2016

Scuola estiva : programma dei lavori

                                                                Giovedì 1 settembre

Ore  11.00  Saluti del sindaco di Arpino, Avv. Renato Rea

-          Ore 11.15  Inizio lavori, presiede il prof. Enrico Ferri, Unicusano

-          prof. Mauro Barberis, Università di Trieste,  “Cittadinanza e sicurezza”;

-                  -    Ore 12.00 Aperitivo

-   Ore 16.00 , presiede il prof. Francisco Javier Ansuategui Roig

    Prof. Marco Cossutta, Università di Trieste, “La cittadinanza fra nothoi e idiotai

         - Prof.  Eugenio Mele, Unicusano, “Le condizioni per il rilascio della cittadinanza italiana”;                                  

-   Prof. Prof. Carlo Sabbatini, Università di Macerata, “La cittadinanza kantiana tra ideale e reale

                                                                        Venerdì 2 settembre

Ore 10.00, presiede il prof. Mauro Barberis

-           prof. Francisco Javier Ansuategui Roig, Università Carlos III, “Las condiciones de una ciudadania basada en derechos”;

prof. Enrico Ferri, Unicusano, “Essere cittadini nell’Atene di Pericle

-          Prof. Antonio Punzi,  LUISS,  “…”

Ore 16.00, presiede il prof. Alessandro Martini

-           prof. Rafael de Asis, Università Carlos III,   “Discapacidad, derechos humanos y derechos de ciudadania”;

-          Prof. Luigi Di Santo, Università di Cassino,   “Lo straniero come bene comune per una nuova ecologia umana”;

-          Prof. Marco Milli, Unicusano, “La concezione selettiva della cittadinanza sociale”;

-          Prof. Baldassare Pastore, Università di Ferrara,  “…”;

                                                                                Sabato 3 settembre

Ore 10.00 , presiede il prof. Enrico Ferri

-          prof. Alessandro Martini, Unicusano “ Come si diventa cittadini”;

-          Prof. Pietro Adamo, Università di Torino, “Sulla crisi del paradigma liberale di cittadinanza”;

Ore 13.00, chiusura dei lavori

Fondazione Mastroianni

  • Castello di Ladislao
  • Piazza Caduti dell'Aria
  • 03033 Arpino (Frosinone)

Contatti