Jago - Anatomia Ele-mentale

Mostra Jago

Il talento poliedrico di Jago, esaltando un felice connubio tra musica ed arti figurative tradizionali, ha generato un particolare interesse, testimoniato dalla notevole affluenza di visitatori della sua mostra registrata in questi giorni.

Nelle sue opere, contaminazioni di reale e di immaginario, virtuale, sonoro in bianco e nero, si condensa il senso profondo del possesso della vita e della natura, della bellezza, di allusione al pieno e al vuoto. Non manca una divertita provocazione dell'artista che invita il pubblico a ricostruire la propria immagine corporea scomposta in lastre, posta sopra un moderno tavolo anatomico.
Al giovane e valente scultore anagnino il grazie della Fondazione Umberto Mastroianni.