Posto sulla sommità di Civita Falconara ad Arpino, il Castello di Ladislao, le cui parti più antiche risalgono al XIII secolo, prende il nome dal re di Napoli, Ladislao I...

Il nucleo centrale delle collezioni è la Donazione di Umberto Mastroianni, perfezionata nel 1993 e composta di sculture, legni, bronzi, cartoni e opere grafiche...

Il laboratorio di ceramica di Felice Mastroianni (Arpino 1860-1937), documentato nel 1913 ad Arpino, e probabilmente attivo già con le generazioni precedenti...

La Fondazione propone anche attività didattico-educative, progettate per promuovere la conoscenza dell’arte moderna e la frequentazione museale...

MOSTRE TEMPORANEE

E N T R A  

COLLEZIONI

IMG_2386_1600

LE OPERE DI UMBERTO MASTROIANNI

Presso il Castello di Ladislao è possibile visitare la Donazione Mastroianni composta da 81 opere, alle quali se ne sono aggiunte altre, rappresentative dell’intensa carriera artistica del Maestro, dagli anni della formazione avvenuta attraverso lo studio dai modelli classici, all’elaborazione, a partire dagli anni ’40, di uno stile squisitamente personale.


E N T R A  
loreti_737

Arte Contemporanea

Oltre che preservare e valorizzare l'opera di uno dei più importanti scultori del ‘900 e la memoria di un’intera famiglia di artisti, la Fondazione Umberto Mastroianni conserva inoltre la collezione contemporanea, che raccoglie opere degli artisti ai quali la Fondazione ha dedicato mostre personali e di quelli legati al territorio frusinate...


E N T R A  
domenicom_19_665

L'opera di Domenico Mastroianni

La Fondazione Umberto Mastroianni custodisce la più importante e ricca raccolta pubblica di cartoline (fotosculture, tra cui 42 della serie della Divina Commedia), sculture e dipinti di Domenico Mastroianni, zio e maestro di Umberto Mastroianni. Alcuni dipinti in prevalenza su carta o cartoncino raffiguranti scene sacre e di battaglie, altri rappresentano cavalli...


E N T R A  

Presso il Castello di Ladislao, sede della Fondazione, sono attivi i servizi congressuali...

C O N T I N U A  

Nella Fondazione è stato attivato il percorso tattile per ipovedenti e non vedenti…

C O N T I N U A  

La Fondazione custodisce l'archivio documentario, fondo librario e fotografico...

C O N T I N U A  

A VENT'ANNI DALLA SCOMPARSA
DI UMBERTO MASTRIANNI

castello_ladislao15_687

FONDAZIONE UMBERTO MASTROIANNI
LA STORIA

L’idea di dar vita in Arpino - città che annovera tra i suoi figli Cicerone, Caio Mario, Giuseppe Cesari detto il Cavalier d’Arpino - ad una Fondazione intitolata ad Umberto Mastroianni, uno degli artisti più eclettici e geniali del XX Secolo, nasce intorno ai primi anni settanta, e con essa l’idea di attuare importanti iniziative artistiche di respiro internazionale per la promozione della scultura monumentale.
L’Amministrazione Provinciale di Frosinone nel 1985 acquista il Castello Ladislao di Arpino, destinato, dopo il restauro, a diventare la sede definitiva della Fondazione Umberto Mastroianni, Centro Internazionale di Arti Visive.
La mostra del Maestro tenutasi nel 1986 nel Palazzo della Provincia di Frosinone e la sua donazione del 1992 di 81 opere segnano la nascita definitiva di un progetto di grande spessore artistico-culturale: la Fondazione Umberto Mastroianni, attiva dal 1993...

E N T R A  
e.-Mastro-B-N_rit_900

UMBERTO MASTROIANNI
BIOGRAFIA

Umberto Mastroianni nasce a Fontana Liri, in provincia di Frosinone, il 21 settembre 1910. Dopo gli studi presso l’Accademia di San Marcello a Roma, si trasferisce con la famiglia a Torino, proseguendo la sua formazione sotto la guida del maestro Guerrisi.

Le sue prime opere hanno un’impronta futurista; in particolare sarà influenzato dalle opere di Boccioni che Mastroianni tinge però di neo-cubismo...

E N T R A